F17 CHALLENGE
di @Luca Abiusi

f17_challenge_bg.jpg (44336 bytes)F17 Challenge arriva nell’estate del 1993 come risultato di un accordo di distribuzione tra Holodream Software e Team17. Quest’ultima fu evidentemente folgorata dalla beta e dal suo impianto grafico da cui si evinceva talento per la programmazione dell’Amiga e disse «va bene, facciamo, tanto dobbiamo limitarci a mettere scatolame budget per ricavarne comunque più di Holodream, che è italiana e l’Italia sta vicino all’Africa e gli africani sono tutti schiavi uh uh e vedi che si accontentano di una frustata». Si realizza invero per F17 Challenge un disegno fiorente e si dispensa con disinvolutura tocchi di notevole animazione. Doveroso annotamento: all’inizio del gioco è data possibilità di opzione tra l’aggiornamento a 50 o 60Hz, fatto alquanto insolito per un videogioco Amiga di origine europea.

F17 Challenge è il classico gioco di formula uno di mentalità arcade: strutturalmente simile a Continental Circus ma decisamente più vario in ambito tracciati il corsista offre l’opportunità di affrontare tutti i percorsi del mondiale, circuito di Monza compreso, e di scegliere tra diverse modalità. Nel Single Race si potrà selezionare da subito il circuito su cui concorrere, senza preoccuparsi delle qualificazioni, ma partendo in questo caso dall’ultima posizione. Presente anche una modalità trial a mezzo cui gareggiare in solitario per un numero di giri prefissato, cosa assai ultile per assorbire la conformità di ogni Gran Premio in preparazione del campionato del mondo. Il World Championship è dunque la condizione di gioco principale: ci si dovrà cimentare al fine di ottenere il piazzamento nella classifica piloti e costruttori nonché per realizzare, eventualmente, la grande scalata verso la prima posizione. Per chi fu pilota dei corsisti a gettone non è automatico entrare in simbiosi con F17 Challenge visto che si introduce un sistema di rilevamento danni e il pit stop, benché sempre in ordine a una struttura manifestamente arcade. Il gameplay ascende, e il grado di intrattenimento svetta su livelli soddisfacenti pur mettendo in luce occasionali disfunzioni sulla A.I. delle autovetture, che una volta superate tendono a non opporre la dovuta resistenza.

A livello estetico F17 Challenge è ripieno di crema. Lo scrolling sovviene fluidissimo, le animazioni delle macchine (rimarchevoli i testacoda e le scintille dalle bancate) si determinano mirabili, i minuziosi fondali si sovrappongono alla strada in parallasse; sono segnali che elevano il racing generalmente al di sopra dell’accettabile e che anzi piazzano lo stesso sulle medesime tecniche di titoli quali Lotus II e Jaguar XJ220. Dal punto di vista cromatico si è sicuramente sui 64 colori pieni, quindi un half brite in modalità ECS comunque compatibile con i sistemi dotati di chipset AGA (A1200 e A4000). In quest’ultimo caso non vi saranno migliorie dal punto di vista strettamente grafico (i 256 colori non sono supportati), ma però si denoterà un evidente incremento della velocità, che già su Amiga standard è alquanto elevata. In quanto a suoni poi, beh, nulla da eccepire: Nicola Tomljanovich realizza questa memorabile traccia d’introduzione e provvede a rifornire le sintesi di una perforante pulizia in sede di effetti sonori delle sospensioni e per le scintille della scocca e cosa dire ancora, se non che F17 Challenge si afferma come uno dei migliori titoli di guida disponibili per Amiga: evidentemente il Team17, sobbarcandosi l’onere distributivo, operò in lungimiranza. Il videogioco venne immesso a prezzo ridotto per infine ottenere un buonissimo riscontro di vendite tanto in Inghilterra che nell’Europa restante.








 

  Piattaforma Amiga ECS / OCS / CD32
  Titolo F17 Challenge
  Versione Europea
  Anno immissione 1993
  N. Giocatori 1
  Produttore Team17
  Sviluppatore Holodream
  Designers Fabrizio Farenga, Alfredo Siragusa, Raffaele Valensise
  Compositori Nicola Tomljanovich, Raffaele Valensise
  Sito Web www.team17.com
  Sist. di controllo Digitale - Joystick
  Numero tasti 1
  Orientamento Orizzontale
  Scrolling Sprite scaling
  Formato Floppy Disk
  Numero supporti 2
  WHDLoad Sì [link]
  Genere Racing
  Rarità
  Quotazione 15 - 20 €
  OST No

 

Il corsista, esclusività Amiga, avrebbe dovuto chiamarsi F1 Challenge. Il titolo fu modificato da Team17 a seguito delle onerose rivendicazioni di proprietà pervenute dalla FIA. Nello stesso anno di pubblicazione F17 Challenge sarebbe uscito in coppia con Project-X Special Edition ’93 [Project-X & F17 Challenge] su formato Amiga CD32.