VIPER PHASE 1 - New Version -
di @
Luca Abiusi

vipercover.png (43369 bytes)Spazioporto: l’incipit che mette in mirabile sequenza gli stilemi dello sparare e scappare, le ossessioni per le guerre stellari che incrociano e già si è in simbiosi con l’avventura delle iper estetiche giapponesi di cui si è raccontato ai tempi di Terracresta e sulle cui pagine è scritto di omini controllori di traffici aerei e di Noi disintegratori di blocchi di inimicizie a forma di jet del 2050 come nulla fosse. Ché Seibu Kaihatsu mica se li inventava gli attrezzi muniti di ali, e se vai adesso a ispezionare il suolo della dismessa sede vi trovi un perimetro posto in sicurezza da lastre in cemento e filo spinato, e turni di guardie armate ogni dieci ore. Viper Phase 1 muove in trionfo verso la definizione delle dottrine dello shoot ’em up per sale arcade, ché nel Novantacinque non s’era ancora abbandonate le propulsioni che avevano resa al Giappone la supremazia dei generi e v’era ancora un margine di manovra entro cui poter ancora scrivere il capitolo conclusivo della saga portante, cui Viper Phase 1 si rimanda in atto di autoproclamazione di Raiden dello spazio, benché già in Raiden II si prendesse e si partisse di là delle atmosfere.

Go Sato, che per suo stesso dire tende a ricusare la manipolazione del joystick, decide comunque che Viper Phase 1 dovesse raccontare di vittoriose sinfonie a ritornanza di basso, sature del sound Yamaha che arricchisce di sintesi e porta il gameplay alla catarsi della esaltazione, in Go Straight Ahead!!, nel mentre si sorvoli l’approdo lunare. E la scena percepisce il tempo, va a setaccio d’esplosione a infrangere su grafiche intarsiate di dettagli, oggetti generanti flotte di vascelli lanciati al macero da un tenente di brigata che non vedeva l’ora di andare alla guerra, ché vogliamo vedervi a firmare accordi di pace dopo che v’hanno divelto lo spazioporto, e in meno di mezzo minuto. Si vuol bene a Seibu Kaihatsu. Assembla questa evoluzione della mk-II apposta per spingersi nel siderale e non meno per aggredire quel che di pesante vi sia oltre la colonia d’asteroidi, lì dove attende una rocca in superferro che farebbe tremare anche il più audace tra gli incursori. Ma non Noi. È d’obbligo muovere fino al silo dei missili. Ché se partisse anche uno solo di quegli ordigni addio Terra, e non avremmo più una casa. Non tanto per i terrestri, che se la sarebbero anche conquistata la fine, dopo avere mandato a puttane l’ennesimo trattato intergalattico di non aggressione.

Armamento doppio. Viper Phase 1 realizza uno sparo convenzionale che però si evolve in rapporto al power-up di Raiden II. Quindi armi primarie e secondarie s’aggregano in coabitazione a produrre fasci che siano il prodotto della fusione tra il Vulcan e il Laser, affinché si ottenga, su gradi di potenziamento più alti, una linea di fuoco efficace a livello difensivo e letale in fase di attacco diretto. La atomica. È una icona, la atomica. In Raiden II formava un cratere e un’onda d’urto che si avvertivano violenti a livello di vibrazioni sonore. Adesso, pur esplodendo nel vuoto, crea un fungo di folgore capace di polverizzare anche le stelle. Si agisca di razzi (lettera M). Mirano a grappoli il corazzamento e a bersaglio raggiunto creano masse di plutonio persistenti. E fanno male. Il sistema di punteggio è quello tipico di Seibu, sicché ultimare il livello illesi e senza l’aggravante dello sgancio bombe determinerà premiazioni extra che si andranno a sommare ai mille punti bonus delle medaglie. Level design di gran mestiere. Solido si estende il pattern dello stormo di proiettili che avanza, astuto si consuma il duellare col guardiano occupante schermi e immane si determina la fase d’apnea in zona Space Fleet 2, quando il nemico decuplica e il volume di fuoco dice che ne vuole ancora. Viper Phase 1 è la Seibu assolutamente matura degli spinoff, e ci sarebbe giusto voluto qualche mese ché la software house si mettesse a produrre la trilogia dei Raiden Fighters, portando il genere a nuova vita. Viper Phase 1 racconta di una struttura perticale che anche maneggiando la cloche dello sparatore giapponese ante-maniac si impone risoluta ad attestare la forma di deflagrazione più conforme al nichilismo arcade.






 

  Piattaforma Coin-op
  Titolo Viper Phase 1 New Version - バイパーフェイズ1 New Version -
  Versione Giapponese
  Anno immissione 1995
  N. Giocatori 1/2
  Produttore Seibu Kaihatsu / Fabtek
  Sviluppatore Seibu Kaihatsu
  Designers ??
  Compositori Go Sato
  Sito Web www.seibu-kaihatsu.co.jp 
  Sist. di controllo Digitale - Joystick
  Numero tasti 2
  Orientamento Verticale - Tate Mode
  Scrolling Verticale
  Risoluzione 320 x 240
  Formato PCB - Seibu SPI
  Emulazione Imperfetta nel suono [testato su MAME]
  Genere Shoot ’em up
  Rarità
  Quotazione 150 - 200 €
  OST Sì [Viper Phase 1 Original Sound Track, 2005, Insanity Naked Hunter]

  La New Version di Viper Phase 1 fu immessa un paio di mesi dopo quella liscia. Non si rilevano sostanziali differenze tra le due se non sul sistema di potenziamento delle armi, che nella seconda è stato rivisto in funzione di un migliore bilanciamento della difficoltà globale. Seibu avrebbe successivamente riutilizzato la motherboard di Viper Phase 1 (Seibu SPI System con suicide battery) per lo sviluppo dei primi due Raiden Fighters. La OST del gioco, piuttosto popolare in Giappone, sarebbe ricomparsa sotto forma di contenuto speciale nella versione PlayStation di Raiden DX. Una volta sbloccata, la stessa è utilizzabile come alternativa a quella di base. La navetta di Viper Phase 1 non possiede, in via ufficiale, una sua denominazione. Il medesimo modello sarebbe tuttavia comparso nei Raiden Fighters col nome di JUDGE SPEAR, benché lo stesso si comportasse, in volo, in modo radicalmente differente. Viper Phase 1 non ha mai ottenuto un port su piattaforme domestiche.
                                  










viper2.png (483502 bytes)viper3.png (510046 bytes)viper1.png (546252 bytes)viper4.png (719654 bytes)

viper5.png (616332 bytes)
viper6.png (489822 bytes)viper7.png (538070 bytes)viper8.png (687492 bytes)

viper9.png (360455 bytes)viper10.png (489996 bytes)viper11.png (500679 bytes)viper12.png (569980 bytes)

viper13.png (761570 bytes)viper14.png (726942 bytes)viper15.png (783754 bytes)viper16.png (750898 bytes)

viper17.png (678882 bytes)viper18.png (609194 bytes)viper19.png (748426 bytes)viper20.png (635022 bytes)

viper21.png (454551 bytes)viper22.png (588332 bytes)viper23.png (658815 bytes)viper24.png (499880 bytes)

viper25.png (485670 bytes)viper26.png (647527 bytes)viper27.png (697316 bytes)viper28.png (732710 bytes)

viper29.png (755166 bytes)viper30.png (724426 bytes)viper31.png (451244 bytes)viper32.png (527563 bytes)

viper33.png (612940 bytes)
viper34.png (608506 bytes)viper35.png (627190 bytes)